I sindaci di Gorreto e Ottone discutono sulla SS 45 e sui piccoli comuni montani

Questo articolo è stato tratto dal 10 del 11/03/04 del settimanale "La Trebbia" 

 

Giorgio Montignani, imprenditore di pelletteria a Genova, sindaco da più legislature a Gorreto, ci ha riferito: "II nostro comune dista 5 chilometri da Ottone e con questo centro noi abbiamo molti rapporti, sociali, commerciali e culturali; un esempio: i bambini del comune di Gorreto vanno a scuola a Ottone. C'è anche un rapporto di buon vicinato, ma quando intraprendiamo la statale è una desolazione e ci domandiamo se sia degna di questo nome, è mal tenuta e da un senso di abbandono.

La nostra statale 45 che prosegue verso Genova è un po' diversa, è curata e ben tenuta. Ora che si può usufruire della circonvallazione di Torriglia, si accorcia di molto la strada e i 59 chilometri che dividono Gorreto da Genova si percorrono in 40 minuti. Da un sopralluogo fatto da tecnici (indagini conoscitive) del Ministro del Lavoro Lunardi per la tangenziale di Genova, nel progetto ci sarebbe anche l'ammodernamento della statale 45. Ma sono solo voci.

"Mi auguro che la statale venga ammodernata al più presto. Questa strada è una scorciatoia che collega la Val Padana e il mare via Appennino perciò riveste una certa importanza. La gente - continua Montignani - è sempre più delusa e noi amministratori ci troviamo giudicati colpevoli pur non avendo colpe".

Montignani conclude esprimendo un giudizio sui piccoli comuni della montagna. "I nostri piccoli centri dovrebbero incorporarsi, ottenendo così un grosso centro a fondo valle; i piccoli comuni dovrebbero dare vita ad un ufficio staccato con collegamento al Centro Elaborazione Dati (CED), diretti dal delegato di zona con poteri deliberativi, così la montagna avrebbe un'altra organizzazione.

Oggi non ha più senso tenere in vita comuni con poche centinaia di abitanti, si risparmierebbe in economia e i servizi funzionerebbero molto meglio." Ha concluso: "Napoleone, ha sconvolto l'Europa dando ad essa un nuovo ordinamento generale e nel 1797 abolì il feudalesimo. Abbiamo bisogno di riforme".

Dopo il sindaco di Gorreto ascoltiamo anche il sindaco di Ottone Giorgio Valla, primo cittadino di questo paese da più legislature. "Per quanto riguarda la statale 45 - ha spiegato - nessuno di noi è contento e ribadisco che quando abbiamo lasciato la statale 45 allo Stato abbiamo sbagliato, dovevamo passarla all'Amministrazione Provinciale di Piacenza. Io mi sono sempre interessato a questo problema (ci ha mostrato i Fax indirizzati alle autorità competenti) sollecitando interventi adeguati. Nell'occasione della nevicata dei giorni scorsi, per la statale 45, abbiamo avuto parecchie lamentele dai cittadini della zona e io sono d'accordo con loro. Gli interventi non sono stati tempestivi e adeguati lasciando a disagio gli automobilisti".

 

Associazione Pro Loco Gorreto - Via Capoluogo, 16020 GORRETO   GE

 - Copyright © Pro Loco Gorreto 2006 -