Val Trebbia, tra i castagni una strada lunga 10 anni

Articolo tratto da Il Secolo XIX del 26/03/06

 

Gorreto. È’ bellissimo il paesaggio che si snoda tra Gorreto, Alpe, Varni, Casa del Romano e poi su fino al Lago del Brugneto, e più su ancora, dove c'è lo spartiacque che fa confluire la verdissima Val Trebbia con l'altrettanto bucolica Val Borbera. E tra i castagni, le faggete, il panorama mozzafiato, da dieci anni dormicchia, con qualche sporadico sussulto subito interrotto da un nuovo lungo colpo di sonno, un progetto di strada mai davvero abortito ma in stand-by da circa dieci anni.

Si tratta della variante di collegamento appunto tra Alta Val Trebbia e Alessandrino, che confluirebbe nella provinciale 16: un'arteria viaria progettata già nel 1996 dal comune di Gorreto, in regola con tutti i permessi per quanto riguarda l'impatto ambientale, che nelle intenzioni dovrebbe snodarsi per quasi quattro chilometri, ma che si è fermata ai primi ottocento metri, e lì giace in perenne attesa, come la bella di Torriglia.

Il perché è facile da indovinare, ma Giorgio Montignani, storico sindaco di Gorreto e ora vice sindaco, lo dice lo stesso, senza troppa enfasi, quasi con rassegnazione: «Mancano i soldi. E la strada resta ferma ad un quarto. I lavori sono andati avanti a rilento, ora sono di nuovo bloccati. Il costo totale dell'opera è pari a circa 3 milioni di euro, ma per adesso abbiamo ricevuto dalla Regione prima 500 mila euro e poi altri 200.000. Assolutamente insufficienti anche solo per arrivare a un terzo dell'opera. E così, la strada resta solo una sorta di serpente mozzato, un'eterna incompiuta, che chissà quando - e se - si porterà mai a termine».

Hanno cercato sponsor, a Gorreto, hanno bussato a tutte le porte. «Eccome - risponde Montignani - non solo abbiamo "martellato" la Regione, ma anche Provincia, enti vari, ho scritto anche a Roma, a parlamentari di tutti i colori. Ma niente da fare. Promesse e niente altro. Quanto agli sponsor, che possiamo dire? Soltanto che la strada piace tantissimo anche all'Ente Parco Antola, sempre molto attento per quello che riguarda la salvaguardia dell'ecosistema. Ma anche loro, più che un incoraggiamento entusiasta non possono darci. E quello che ci manca non è la voglia di andare avanti, ma i quattrini».

La progettata nuova arteria sarebbe davvero una bella strada, di piacevole percorribilità per il turista, nonché un'ottima idea per alleggerire il traffico sulla statale 45. Per ora ci si accontenta di salire da Varni (dove almeno è stata ricostruita la vecchia strada franata nell'alluvione di sei anni fa) fino ad Alpe, per soli ottocento metri di anteprima di quella che potrebbe essere la circonvallazione che non c'è.

  

Associazione Pro Loco Gorreto - Via Capoluogo, 16020 GORRETO   GE

 - Copyright © Pro Loco Gorreto 2006 -